Professione Musicista 4 – I contenuti

Il Corso Professione Musicista offre dei crediti agli studenti di ConservatorioRiassumendo. Dopo aver sgombrato il campo dai falsi miti, dalle erronee aspettative che prospettano ai giovani laureati o laureandi dei Conservatori percorsi fuorvianti per la costruzione della loro carriera musicale, abbiamo visto cosa significa essere musicisti professionisti oggi e quali sono le sfide che il musicista si trova ad affrontare; infine abbiamo fatto una riflessione su quali attitudini e competenze occorra sviluppare per vincere queste sfide.

Allora in concreto cosa approfondiremo durante i seminari del Corso “Professione Musicista”  in programma a Roma presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra per rispondere alle esigenze evidenziate?

Il corso sarà articolato in due tematiche principali sviluppate in 2 seminari.

20-21 aprile 2018. Personal branding: costruzione e promozione del proprio percorso professionale.

Queste gli ambiti affrontati:

• Introduzione al marketing culturale. Iniziamo con l’affrontare i concetti di base, che poi saranno applicati in tutti gli argomenti successivi.

• Personal branding: costruzione e promozione del prodotto culturale. Quale prodotto culturale? Il tuo! Ognuno dei partecipanti cercherà di ottimizzare la propria offerta musicale applicando i concetti del marketing. Si parlerà di come proporsi al mercato in modo unico e distintivo attraverso lo sviluppo del proprio brand e un utilizzo coerente degli strumenti di comunicazione – curriculum, foto, incisioni discografiche, strumenti promozionali online, promotional kit – per arrivare infine alle strategie che portano alla creazione di opportunità concertistiche attraverso le tecniche di self-management.

• Il lavoro nello spettacolo. Cenni normativi. Sono le “regole del gioco” ed includono argomenti come le tipologie del rapporto di lavoro nello spettacolo, la previdenza sociale (Inps – Gestione ex Enpals), il diritto d’autore e la SIAE, il diritto dell’artista interprete e l’IMAIE.

• Da soli o accompagnati? Questo modulo proporrà un approfondimento sulle diverse opzioni organizzative (associazioni, cooperative, fondazioni, società, ecc.) e sulle relative problematiche.

25-26 maggio 2018. Il project management culturale: come gestire i tuoi progetti, dall’ideazione al fundraising.

Come ho già anticipato, una carriera musicale si costruisce attraverso una sequenza di progetti ben pianificati e gestiti. Ecco dunque i moduli attraverso cui affronteremo l’argomento:

• Il project management culturale: le fasi della pianificazione. Le tecniche di progettazione, dalla definizione delle opportunità all’ipotesi progettuale, dalla definizione del progetto artistico e del modello gestionale alla pianificazione strategica dei progetti.

• La promozione del progetto: il marketing plan. Perchè la strategia di comunicazione integrata di un progetto è un elemento fondamentale per il successo del progetto e va affrontata in modo professionale.

• La gestione operativa del progetto: l’action plan. Perché è importante definire chi fa cosa, e monitorare le fasi realizzative.

• La gestione finanziaria: il budgeting. Per una sana gestione economica del progetto.

• Tecniche di fundraising: crowdfunding e sponsorizzazione. Argomenti fondamentali, perché anche la migliore idea, senza risorse, rimane sulla carta.

In questi articoli spero di averti dato il senso della necessità di dotarti di competenze non musicali per affrontare un mondo sempre più competitivo anche nel tuo settore.

Costruire una carriera è un processo complesso, un “viaggio di mille passi”. Partecipare a questi seminari può essere un primo passo nella giusta direzione.

Filippo M. Cailotto

P.S. I Seminari “Professione Musicista a Roma” si svolgono presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra il 20-21 aprile e 25-26 maggio; le iscrizioni scadono il 18 aprile 2018. (N.B. Iscriviti prima! Se ti iscrivi entro l’8 aprile la quota di partecipazione sarà scontata del 10%).
Il Corso è aperto a tutti colo che aspirano ad una carriera in musica.
Scarica il PDF  di presentazione.

About Filippo Maria Cailotto

Filippo Maria Cailotto ha un'esperienza di consulente e project manager nei settori degli eventi culturali e nella valorizzazione del territorio più che ventennale. Dopo il Diploma di Conservatorio, ha completato il suo curriculum formativo conseguendo l' “European Diploma in Cultural Project Management”, master annuale promosso dal Consiglio d’Europa e dall'Unesco (Bruxelles), e frequentando il Corso biennale in Economia e Gestione Aziendale (CEGA) presso la Scuola di Direzione Aziendale dell'Università Bocconi (Milano). È stato inserito nell’elenco degli esperti dell’Unione Europea (DG X) per i seguenti ambiti di competenza: ‘Cultura’ e ‘Questioni orizzontali’ (cultura ed economia, cultura e turismo, cultura e sviluppo regionale). Ama la musica classica, il tango e i social media.
This entry was posted in Action Plan, Budget & Fundraising, CHI SEI?, EVENT MARKETING PLAN, Musicista/artista, Obiettivi, Strategie di marketing mix. Bookmark the permalink.