Dieci attitudini per una carriera musicale di successo – 1

Totalmente assorbiti in un corso pluriennale di studi musicali, chiusi nel rapporto con il loro strumento, i giovani musicisti possono non essere consci delle difficoltà che potranno incontrare nel mondo reale. Purtroppo questa concentrazione totale sui propri studi li può portare ad essere disinformati anche sui numerosi percorsi possibili di carriera musicale, quelli che potremmo definire “non tradizionali” o improntati all’auto-imprenditorialità, e della necessità di prepararsi, di dotarsi delle competenze e delle attitudini per affrontare queste strade.
Sono tante le disillusioni che i neo-diplomati o laureati incontrano dopo aver concluso i propri studi in conservatorio, nelle accademie, nelle scuole.
Ecco che, allora, a volte i musicisti, come del resto la maggior parte delle persone in difficoltà, si specializzano nel lamentarsi. È certamente più facile lamentarsi della mancanza di opportunità che prendere in mano il controllo della propria vita.
Questo è ciò che invece fa un imprenditore: prende il timone della propria barca e va in mezzo al mare, pronto ad affrontare anche le tempeste.
Angela Beeching nel suo libro “Beyond talent” suggerisce i princìpi di base che possono far progredire una carriera musicale. Possiamo definirli i princìpi del successo. Te li propongo: vedi quanti di questi fanno già parte delle tue attitudini professionali, e considera di adottare gli altri.
Non richiedono uno sforzo particolare, ma certamente di aggiustare certi atteggiamenti, di modificare alcune abitudini e di avventurarti oltre la tua “zona di comfort”, oltre il tuo ristretto mondo di riferimento.
Si tratta di raccomandazioni attinenti lo stile di vita che conduci, i modi di pensare e di affrontare il mondo.

1) Conosci te stesso. Conoscere sia i punti di forza che quelli di debolezza. Sapere quello che hai da offrire al mondo professionale. Chiedi un feedback a colleghi, insegnanti e mentori. I loro suggerimenti possono aiutarti a formulare il percorso di carriera più adatto alle tue potenzialità.

2) Conosci il tuo settore. Occorre essere informati. Oltre a parlare con colleghi e persone che stimi, la tua ricerca dovrebbe includere la lettura regolare delle principali riviste di musica, dei blog e dei siti web specializzati nelle tue particolari aree di interesse.

3) Confrontati, fai rete. Esci e scambia informazioni e idee con gli altri musicisti. Quando condividi informazioni di carriera e di lavoro con i colleghi, in genere questi ricambiano. Si fa rete ovunque: durante le prove, nel backstage ai concerti, e nella maggior parte degli incontri sociali. Anche se sei timido, puoi trovare un modo di fare rete adatto alla tua personalità …

4) Ricerca opportunità. Approfondisci le varie opzioni. Inizia semplicemente leggendo le biografie di altri musicisti per avere idee su sovvenzioni, concorsi, festival e opportunità di concerti. Puoi trovare le biografie su siti web di musicisti, note di copertina dei CD e programmi da concerto. Verifica on-line il calendario degli eventi musicali sui giornali locali e di settore per scoprire cosa stanno facendo gli altri musicisti nella tua fase di carriera. Scopri cosa suonano e dove, per avere idee su cosa si può fare. L’informazione porta alle opportunità. Fanne un’abitudine. Dedica una parte del tuo tempo una volta alla settimana per aggiornarti su quello che sta succedendo nella tua professione.

5) Coltiva il giusto atteggiamento: sii positivo, resiliente (ossia capace di recuperare dalle avversità, di superare le difficoltà), flessibile e professionale. Mantieni il tuo ego sotto controllo; è necessario essere in grado di affrontare bene sia il rifiuto che l’accettazione. È la natura umana. La gente vuole lavorare con persone piacevoli, ottimiste e stimolanti. Ricorda: il tuo atteggiamento è una grande parte della tua immagine professionale. (segue)

 

Filippo M. Cailotto

 

P.S. Di questo e di molto altro si parlerà nel primo seminario del corso “Professione Musicista” in programma a Roma presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra il 20-21 aprile 2018. Iscrizioni entro il 18 aprile p.v.
Scarica qui il PDF  con tutte le informazioni.

About Filippo Maria Cailotto

Filippo Maria Cailotto ha un'esperienza di consulente e project manager nei settori degli eventi culturali e nella valorizzazione del territorio più che ventennale. Dopo il Diploma di Conservatorio, ha completato il suo curriculum formativo conseguendo l' “European Diploma in Cultural Project Management”, master annuale promosso dal Consiglio d’Europa e dall'Unesco (Bruxelles), e frequentando il Corso biennale in Economia e Gestione Aziendale (CEGA) presso la Scuola di Direzione Aziendale dell'Università Bocconi (Milano). È stato inserito nell’elenco degli esperti dell’Unione Europea (DG X) per i seguenti ambiti di competenza: ‘Cultura’ e ‘Questioni orizzontali’ (cultura ed economia, cultura e turismo, cultura e sviluppo regionale). Ama la musica classica, il tango e i social media.
This entry was posted in Analisi preliminare, EVENT MARKETING PLAN, Musicista/artista. Bookmark the permalink.