Come trovare opportunità di sponsorizzazione con l’analisi valoriale (1^ parte).

Louis Ghost di Philippe Starck by KartellHo già accennato più volte a come i valori incorporati in un prodotto o servizio possono fare la differenza sul mercato. Possono infatti aiutare a dotare un oggetto di quei benefici immateriali, di quella personalità che lo differenziano, lo rendono unico in un mercato sempre più competitivo e globale.

Quando cerchi una sponsorizzazione è importante rivolgersi ad aziende in sintonia con i valori del tuo evento. Quali valori caratterizzano l’impresa a cui ti rivolgi? Ci sono due strumenti ai quali risalire per rispondere a questa domanda: la vision e la mission aziendale, oppure la mission di un prodotto o servizio specifico, se l’azienda ha provveduto a crearne una (a volte per la necessità di comunicare con i vari pubblici di riferimento di un progetto, interni ed esterni, è molto utile farlo). Il mission statement, in particolare, definisce con precisione la filosofia che muove un’organizzazione e può dare un’idea precisa dei valori che costituiscono gli orientamenti strategici perseguiti. Questi orientamenti possono essere dedotti anche dalla pubblicità e più in generale dalle strategie di comunicazione attuate dall’impresa. Analizzando queste fonti possiamo capire se c’è compatibilità tra l’azienda e l’evento che proponiamo.

Ecco alcuni esempi dei valori che potrebbero informare la mission aziendale:

innovazione nella tradizione

qualità e professionalità

leadership culturale

valorizzazione del territorio e del senso di appartenenza

• attenzione all’ambiente

Naturalmente un’azienda preferirà sponsorizzare eventi capaci di costituire un positivo strumento di comunicazione del proprio orientamento valoriale. Sta a te evidenziare il possibile collegamento.

Vediamo l’esempio di un evento in sintonia con il primo dei valori sopra citati, innovazione nella tradizione. Proseguiremo prossimamente con l’analisi dei successivi.

Molte aziende si presentano come organizzazioni con radici ben piantate nella tradizione, ma con lo sguardo rivolto al futuro. L’innovazione è una chiave importante per competere sul mercato, sia attraverso nuovi prodotti che mediante il ripensamento di prodotti esistenti per incidere sul prolungamento del loro ciclo di vita. Quante versioni della Golf VW abbiamo visto?

Come potrebbe un evento costituire una metafora di questo concetto? Ecco un esempio concreto. Nel 2009 all’Opernhaus di Zurigo è stata rappresentata una versione del “Barbiere di Siviglia” del tutto speciale, con l’avveniristica scenografia del famoso architetto Mario Botta. Botta ha creato uno spazio scenico innovativo, imperniato su quattro figure romboidali semoventi, ricche di effetti sorprendenti (Il Barbiere di Siviglia, Opernhaus Zürich 2009). È un bell’esempio di interpretazione innovativa di una grande opera del passato, un’operazione che può accendere l’interesse di un pubblico alla ricerca di stimoli nella novità e nel progresso tecnologico.

Stai cercando una sponsorizzazione per un evento che interpreta un’opera del passato con approccio contemporaneo? Allora proponiti ad un’azienda che sta lanciando il restyling di un suo prodotto, o che è impegnata in produzioni all’avanguardia ma ispirate a stili o prodotti del passato (nell’immagine, la famosa Louis Ghost di Philippe Starck by Kartell, una seduta in policarbonato trasparente in Stile Luigi XVI). (1. – continua)

 

Filippo M. Cailotto

 

P.S. Puoi trovare approfondimenti su valori, vision e mission statement nell’ebook “Organizzare eventi”, mentre in “Soldi dagli Sponsor” trovi tutto quello che ti serve sulle strategie per acquisire sponsorizzazioni. Alla prossima puntata!

About Filippo Maria Cailotto

Filippo Maria Cailotto ha un'esperienza di consulente e project manager nei settori degli eventi culturali e nella valorizzazione del territorio più che ventennale. Dopo il Diploma di Conservatorio, ha completato il suo curriculum formativo conseguendo l' “European Diploma in Cultural Project Management”, master annuale promosso dal Consiglio d’Europa e dall'Unesco (Bruxelles), e frequentando il Corso biennale in Economia e Gestione Aziendale (CEGA) presso la Scuola di Direzione Aziendale dell'Università Bocconi (Milano). È stato inserito nell’elenco degli esperti dell’Unione Europea (DG X) per i seguenti ambiti di competenza: ‘Cultura’ e ‘Questioni orizzontali’ (cultura ed economia, cultura e turismo, cultura e sviluppo regionale). Ama la musica classica, il tango e i social media.
This entry was posted in Analisi preliminare, Budget & Fundraising, Event fundraiser, Strategie di marketing mix. Bookmark the permalink.

2 Responses to Come trovare opportunità di sponsorizzazione con l’analisi valoriale (1^ parte).

  1. Pingback: Opportunità di sponsorizzazione con l’analisi valoriale 3 | Organizzare Eventi

  2. Pingback: Opportunità di sponsorizzazione con l’analisi valoriale-4 | Organizzare Eventi